CONSIGLI DI LETTURA

L’ISOLA DEGLI IDEALISTI

15/07/2019

GIORGIO SCERBANENCO
(La nave di Teseo, 2018)

Il consiglio di lettura di oggi ci porta sull’isola che sta in copertina. Chi la riconosce? E’ l’isola di Loreto, uno dei due “satelliti” di Monte Isola, in mezzo al lago d’Iseo. Giornalista e prolifico scrittore, considerato l’apripista del genere noir italiano, Scerbanenco scrive il libro tra il 1942 e il ’43, mentre si trova - sfollato da Milano - all’hotel Toledo di Iseo.
E ambienta la trama “sull’isola della Ginestra, un piccolo scoglio verde al centro di un lago”, con un castello sopra: è lei, Loreto. Il manoscritto finì dimenticato: c'era la guerra e anche la Mondadori dovette traslocare in fretta e furia. Morto Scerbanenco nel 1969, viene ritrovato quasi mezzo secolo dopo dai figli. “La nave di Teseo” l’ha pubblicato lo scorso anno. Un gioiello, buona lettura.